Onnellista uutta vuotta! :D

Don’t worry, non è il classico discorsone ad memoriam dell’anno che sta per finire. Scrivo da Turku, città della Finlandia sud-occidentale dove abita il mio ragazzo. Essendo 5 mesi che non ci vedevamo, forse forse mi sono meritata questa vacanza 😀
A proposito del mio ragazzo, devo dire che è stata una delle cose (suona bruttissimo definirlo cosa, me ne rendo conto) migliori di quest’anno, se non addirittura la migliore. Vedevo continuamente tutti i miei amici e le mie amiche trovare la loro dolce metà, e io mi sentivo sempre più a disagio perché si sa, le chiattoncelle timide e che non ascoltano ciò che ascolta in genere la massa non sono mai gradite. Poi è arrivato lui: dolce, timido, sensibile, romantico, tenero da morire (solo per fare un esempio, un giorno gli avevo detto che non avevo mai avuto un orsacchiotto quando ero piccola, e il sabato dopo, quando ci siamo rivisti, me l’ha fatto trovare in camera *w* ) e mi ha fatto pure innamorare ancora di più del suo Paese e della sua lingua – che rimane comunque dannatamente impossibile, visto che avrò raggiunto un livello A2 in tre anni.
Grazie a lui sono riuscita a superare senza troppi traumi ciò che restava della quinta superiore, esami compresi, e ad accettarmi un pochino di più. Non che mi sia esplosa l’autostima, diciamo che ora mi definisco quanto meno un essere umano degno di vivere, ecco u_u
Essendoci messi insieme a metà gennaio, si può dire che quest’anno non potesse cominciare/finire meglio. Tutti dicono “che merda, il 2013 è stato proprio un anno da dimenticare”, e a me piacerebbe tanto tirargli due forchettate nei polsi e rispondere “se è stato bello per me, potete chiuderlo in bellezza anche voi” (parlando dell’autostima… che vi dicevo?).
Ma per quanto mi vorrei dilungare sull’argomento “poikaystävä”, penso di dover salutare il 2013 anche per tanti altri bei ricordi.
1) la mia vacanza in Finlandia. So che non dovrei più parlare del mio ragazzo e argomenti a lui collegati perché vi avrò già fatto venire abbastanza diabete, ma vedere la Finlandia è stato il mio sogno da quando mi sono intrippata abbestia con i Nightwish, ovvero 3 o 4 annetti (sia chiaro, trovare un ragazzo finlandese è stato un puro caso, non me lo sono scelta – anzi, è stato lui a scegliere me xD). Questo paese in estate è magnifico a dir poco: la luce dalle 4 del mattino alle 11 di sera, la gente, la musica, il cibo, la mentalità dei suoi abitanti, la natura… Quando me ne sono andata non so per cosa piangessi di più, se fosse per il mio ragazzo (e 5 mesi senza vedersi sono tanti, specie quando hai uno skype pirla che non ti fa fare nemmeno le videochiamate) o per tutto quanto. E poi, se dobbiamo dire un altro motivo per cui mi è piaciuta questa vacanza, è stato il non casuale, di più, incontro al ritiro bagagli con i Within Temptation.
2) il viaggio verso Eindhoven. A marzo mi sono ritrovata con i miei amici e altre 6 persone (di cui 4 già conosciute durante precedenti concerti) per andare in Olanda, più precisamente a Eindhoven, per assistere non ad UN concerto, ma AL concerto, degli Epica, una delle mie band preferite. Per festeggiare i 10 anni dalla fondazione della band (che, se proprio vogliamo fare i pignoli, sarebbero 11), gli Epica hanno organizzato un concerto con tanto di orchestra dal vivo, i vecchi membri e Floor Jansen, altra cantante del genere che spacca i culi a tutti quanti – anche se personalmente la ritengo una metalminchia di 1 metro e 84. A parte la fortuna per essere arrivati IN MACCHINA senza problemi vari, abbiamo anche avuto il culo di finire nella parte centrale della prima fila. Che è un bene, direte voi, non fosse che ci hanno ripresi -quasi- a sorpresa per fare un DVD del concerto, nel cui booklet c’è anche una foto di noi, 9 idioti, che reggiamo uno striscione con una frase ricavata da titoli di canzoni di stampo Epichiano.
3) LA FINE DELLO STRAZIO, ovvero l’uscita dal liceo. Il 26 giugno ho dato l’orale degli esami e quel pomeriggio ho dormito tutte le ore perse per studiare per la sopravvivenza in quel carcere. 5 anni di sudore e sangue per voti che alla fine non rispecchiavano le mie capacità, perché tanto c’erano le leccaculo che, pur facendo assenze strategiche una verifica sì e l’altra pure, sono uscite con 80 e passa, e a me non hanno dato nemmeno la soddisfazione di riconoscere i miei sforzi, dandomi un 79. Che accetto soddisfatta, sia chiaro, ma darmi il 79 e non l’80 vuol dire essere stronze fino in fondo, eh. Ma andrò a trovare le mie prof, ah sì, se le andrò a trovare.
4) Inizio dello studio dello svedese. Con l’inizio dell’Università sono iniziate anche le lezioni di svedese, con un’insegnante che sembra l’ex cantante dei Nightwish e che è fuori come un cavallo. Lo svedese non è una lingua facile, ma se uno è determinato non si blocca solo pensando che lo svedese ha una fonetica un po’ a caso e una grammatica altrettanto a caso, no? :’)

Spero che chi si è imbattuto in questo post non si sia annoiato troppo o che mi abbia tirato il malocchio perché ho avuto troppo culo :’D

Buon anno a tutti quanti 🙂

Annunci

Un pensiero su “Onnellista uutta vuotta! :D

  1. L’incontro non casuale, di più, con i WT è qualcosa CHE CONTINUI A TIRARE FUORI PER FARMI ROSICARE OGNI SINGOLA VOLTA CHE CI VEDIAMO! ♥
    Comunque, la parte su Markus è troppo pucciosa *_* (aspetta, non posso averlo scritto. Aiuto D: ) e IL concerto degli Epica… be’, è stato un viaggio che da solo ha reso il 2013 degno di essere vissuto alla facciazza dei Maya!
    Io non vedo l’ora di uscire dall’inferno. Mi mancano sei mesi. Posso farcela.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...